Immagine coordinata. Definizione e cosa comprende

Aprile 29, 2019 By admin 0
L’immagine coordinata è l’insieme coerente di stile, colore e forme da utilizzare per la comunicazione visiva dell’azienda e che contribuiscono al rafforzamento della brand identity.

L’obiettivo principale di ogni azienda è quello di essere sempre riconoscibile dai propri destinatari, in questo senso il primo passo da compiere è sviluppare un’ immagine coordinata che sia unica, coerente e soprattutto che rappresenti chiaramente il volto del brand, quello che vuole comunicare, la sua “personalità”.

Avere un’identità visiva coerente significa rafforzare la brand awareness e scongiurare il rischio di cadere nel dimenticatoio. Attraverso gli elementi dell’immagine coordinata, infatti, il pubblico potrà identificarti immediatamente e cogliere l’identità del brand comprese le caratteristiche distintive dell’azienda.

Perché dovresti investire nella realizzazione dell’immagine coordinata per la tua azienda

A cosa serve un’immagine coordinata?

Ecco 3 vantaggi di cui potrai beneficiare:

  1. Ti posizioni nella mente del consumatore e il marchio diventa più familiare
  2. Trasmetti sicurezza, professionalità e credibilità guadagnandoti la fiducia dei tuoi potenziali clienti
  3. Comunichi visivamente e in modo più efficace i valori e la mission della tua azienda.

La progettazione dell’immagine coordinata

Per sviluppare la propria immagine coordinata è importante capire innanzitutto cosa la tua azienda vuole comunicare, quali sono i valori e la visione che si vuole trasmettere.

Ecco un esempio per chiarire meglio: la tua azienda è green, orientata alla sostenibilità e vuole rapportarsi ai clienti in modo informale, nella progettazione degli elementi visuali per la comunicazione devi far trasparire questo, sceglierai quindi colori come il verde che trasmette vivacità in modo naturale, ma anche giovinezza e vitalità.

Prima fase: definizione di logo, colori e font

È importante partire innanzitutto dalla creazione del logo, simbolo identificativo dell’impresa (che ti chiediamo anche quando vuoi far stampare i post it personalizzati). Deve essere chiaro, originale e riassumere quello che è l’azienda.

Se il logo che hai ora non ti riflette al 100% è il momento di pensare ad un restyling del marchio per renderlo più moderno e attuale.

realizzazione logo e biglietto da visita

Nella progettazione dell’immagine coordinata un momento cruciale è la scelta del colore, che per molti diventa l’elemento identificativo del marchio….pensa al rosso di Ferrari o all’azzurro Tiffany, ti basta vedere questi colori per farti tornare in mente i loro brand.

Per la psicologia del colore ogni colore è una sensazione e provoca in noi determinate emozioni ad esempio il rosso ci trasmette energia, passione ma può rappresentare anche il pericolo. Prima di scegliere la palette per la tua azienda dai uno sguardo a questa infografica che trovi di seguito.

infografica guida color emotion

Altrettanto importante è il font, scegli i caratteri tipografici (massimo 2 o 3) che andranno a contraddistinguere univocamente la tua comunicazione digitale e offline.

Deve essere un font ben leggibile e che richiami il tipo di grafica scelta. Ricorda: scegli un font che sia supportato dai vari programmi che usi.

Infine anche per le icone e per le immagini scegli uno stile unico che andrai ad utilizzare coerentemente nella tua comunicazione.

Gli elementi cartacei dell’immagine coordinata

Definiti logo, font e tutti gli altri aspetti grafici questi vanno applicati agli elementi visuali, sia quelli digitali che quelli offline in questo caso si intende tutto il materiale promozionale cartaceo.

elementi cartacei immagine coordinata

Vediamo insieme gli elementi cartacei principali di un’immagine coordinata partendo dal più classico ovvero il biglietto da visita.

Questo è un elemento imprescindibile per la tua azienda, serve a presentarti ai tuoi potenziali clienti o fornitori. In questo prezioso pezzetto di carta fai stampare il tuo logo e riassumi le informazioni utili che spiegano cosa fai e che servono a farti contattare. Per la progettazione grafica ricorda di essere coerente con lo stile che hai scelto e con il messaggio che vuoi trasmettere. Ad esempio se la tua azienda è impegnata nel sostenibile preferisci una carta riciclata.

Lo stesso concetto vale per gli altri elementi cartacei personalizzabili tra cui:

– carta intestata

– buste per le lettere

– brochure per presentare i servizi/prodotti

– blocchi appunti

– volantini

Anche lo studio del packaging può fare la differenza in fase di acquisto, è un l’elemento identificativo dell’azienda e serve a distinguerti dai concorrenti. Se vendi prodotti fisici dovresti curare con attenzione sacchetti, buste e contenitori, per personalizzarli utilizza sempre il logo e i colori che hai scelto per promuoverti e fai in modo che sia attraente per determinare la scelta del consumatore.

Inoltre una busta personalizzata con il tuo logo portata in giro dal tuo cliente dopo il suo acquisto è pubblicità gratis!

Per le tue attività di branding servono anche oggetti per farti ricordare dai tuoi clienti, ecco perché la tua immagine coordinata dovrebbe includere anche gadget personalizzati. Noi di Giallonote ti consigliamo i post it personalizzati: li puoi utilizzare in occasione di fiere ed eventi, oppure lasciarli insieme al tuo biglietto da visita. Come il packaging, questi oggetti omaggio rappresentano un’occasione per attirare i clienti e per aumentare in modo semplice la notorietà del brand.